Founded in 1997 as per Minister of Environment decree, law 979/82, integrated by law 344/91

Rete per la conservazione della fauna marina

Le Aree Marine Protette e i Parchi Nazionali della Sardegna con il patrocinio della Regione Sardegna hanno creato una Rete per il soccorso ed il recupero di tartarughe marine e cetacei nel mare della Sardegna istituendo Centri di Primo Soccorso (CPS). I Centri di Primo Soccorso sono strutture periferiche nelle quali accogliere per brevi periodi gli animali recuperati in difficoltà. I CPS attualmente operativi in Sardegna corrispondono alle Aree Marine Protette e Parchi Nazionali ad oggi istituiti: AMP/PN Asinara, Parco Nazionale di La Maddalena, AMP Capo Caccia-Isola Piana, AMP Tavolara, AMP Sinis, AMP Capo Carbonara. Il network realizzato dispone di un sito Internet per lo scambio di dati e per le comunicazioni pertinenti il progetto: www.marinet.it.

L'Area Marina Protetta "Penisola del Sinis-Isola di Mal di Ventre" è stato individuato come Centro di Coordinamento Regionale con il compito istituzionale di strutturare per tutto l'arco dell'anno le attività di pronto soccorso, recupero e cura per gli animali feriti e l'acquisizione di dati relativi ad animali ritrovati, vivi e morti, (spiaggiati, ammagliati, ecc...). Inoltre per gli animali che non possono essere liberati immediatamente dopo il loro rinvenimento, il CCR ha il compito di gestire l'ospedalizzazione allo scopo di ripristinare le condizioni di salute degli animali in stretto raccordo con i Centri di Primo Soccorso.

Il compito dei Centri di Primo Soccorso è quello di svolgere le attività nella propria area di competenza ed aggiornare il Coordinamento Regionale sulle attività svolte. È inoltre compito del Centro di Coordinamento Regionale relazionarsi con la Regione Sardegna sull’attività svolta in tutta la Sardegna. L’AMP “Penisola del Sinis-Isola di Mal di Ventre” raccoglie ed elabora i dati dei Centri costituenti la Rete destinati al Documentazione Regionale attraverso le schede di rilevamento relative ai cetacei ed alle tartarughe marine recuperati. Il Coordinamento Regionale è deputato anche a sottoscrivere protocolli d’intesa con diverse Istituzioni quali il Corpo Forestale dello Stato, Amministrazioni Provinciali, Istituti Zooprofilattici Sperimentali della Sardegna, Guardia Costiera, Vigili del Fuoco, Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Lega Navale, Polizia Municipale ed associazioni diverse. Una rete di relazione di fondamentale importanza per gli scopi perseguiti dal progetto.

Le AAMMPP e PPNN costituenti la rete, operando da tempo su problematiche legate alla gestione della fauna marina selvatica, collaborano con diversi Istituti scientifici: l’Università di Venezia, l’Università di Sassari, la Stazione Zoologica di Napoli, il CSC (Centro Studi Cetacei), con i quali vengono sviluppate attività di tesi, stage e tirocini coinvolgendo studenti universitari e non.


@ Area Marina Protetta "Penisola del Sinis - Isola di Mal di Ventre"
Corso Italia, 108 Cabras (OR) ITALY  telefono 0783/391097  fax 0783/399493  e-mail info.ampsinis@comune.cabras.or.it

Tutti i diritti riservati Credits: Jservice srl realizzazione Siti Web