Founded in 1997 as per Minister of Environment decree, law 979/82, integrated by law 344/91

Zone di ancoraggio libero

Le zone di ancoraggio libero sono delle aree con fondali inerti, individuate in prossimità della costa per l’ancoraggio libero delle unità da diporto. Sono aree delimitate da boe, che indicano l'area in cui è possibile effettuare l'ancoraggio delle imbarcazioni al fondale, senza arrecare danno all'ambiente marino, in quanto il fondale individuato è generalmente sabbioso.

Queste aree contribuiscono a prevenire il danno ambientale nei fondali marini e degli organismi che lo popolano, oltre che, a fornire un supporto ai diportisti che desiderano ancorare le proprie imbarcazioni.

L'area di ancoraggio libero della Caletta è delimitata da 9 boe di colore giallo, posizionate da sud verso nord-est, di cui 2 possono essere utilizzate per l'ormeggio. Quest'area è caratterizzata da un fondale sabbioso sul quale è possibile ancorare senza recare danni alla Posidonia Oceanica. Le praterie di Posidonia, difatti, rivestono una notevole importanza ecologica ed esercitano una azione nella protezione della linea di costa dall’erosione. Al suo interno vivono molti organismi animali e vegetali che nella prateria trovano nutrimento e protezione come la Pinna nobilis, meglio conosciuta come “Nacchera”, specie protetta dalla Direttiva Habitat. Il posidonieto, inoltre, è considerato un buon bioindicatore di qualità delle acque marine costiere.

A differenza dei gavitelli che sono di colore arancio, le boe che indicano l'area di ancoraggio libero sono gialle.

UBICAZIONE:

Imarcazioni in sosta in una zona di ancoraggio libero Zona di ancoraggio libero alla Caletta

@ Area Marina Protetta "Penisola del Sinis - Isola di Mal di Ventre"
Corso Italia, 108 Cabras (OR) ITALY  telefono 0783/391097  fax 0783/399493  e-mail info.ampsinis@comune.cabras.or.it

Tutti i diritti riservati Credits: Jservice srl realizzazione Siti Web