Founded in 1997 as per Minister of Environment decree, law 979/82, integrated by law 344/91

Su Tingiosu

Per un'altezza intorno ai 25 mt s.l.m. ed una lunghezza di circa 2000 mt., la falesia ai limiti dell'Area Marina Protetta, collega il Sinis di Cabras a quello di San Vero Milis. Le bianche scogliere calcaree di "Su Tingiosu", a picco sul mare, fungono da naturale belvedere verso l'antistante Isola di Mal di Ventre; si sono deposte intorno ai 10/20 milioni di anni fa e da allora l'azione degli agenti chimico-fisici della dinamica marina le ha modellate lasciando traccia soprattutto sui livelli piu teneri. 

Le nicchie e le fessurazioni che percorrono i lunghi tratti della scogliera sono il naturale riparo per specie vegetali ed animali piuttosto adatti alla vita della scogliera, il che rende la falesia un habitat tra i più significativi: una zona di frontiera tra il mare e la terra. Caratteristica è la presenza di alcune sorgenti d'acqua dolce di contatto che scaturiscono dalle stratificazioni rocciose a qualche metro d'altezza sul livello del mare, ed in esso si versano, lasciando sulla parete rocciosa il segno del loro percorso.

Veduta aerea di Su Tingiosu © AMP Veduta aerea delle falesie di Su Tingiosu © AMP

@ Area Marina Protetta "Penisola del Sinis - Isola di Mal di Ventre"
Corso Italia, 108 Cabras (OR) ITALY  telefono 0783/391097  fax 0783/399493  e-mail info.ampsinis@comune.cabras.or.it

Tutti i diritti riservati Credits: Jservice srl realizzazione Siti Web