AMPAMED 

All'interno del programma Interreg III B MEDOCC nasce il progetto AMPAMED mirato allo studio di strategie per lo sviluppo sostenibile delle attività economiche locali seguendo i principi delle aree marine protette ed in continuità con il patrimonio culturale della popolazione locale.
L'obiettivo del progetto consiste nell'individuare strategie e criteri funzionali alla gestione sostenibile delle attività tradizionali quali la pesca artigianale, la nautica da diporto e il diving, all'interno di tre aree marine protette del mediterraneo occidentale:
  • Réserve Naturelle des Bouches de Bonifacio (Francia) 
  • Reserva Marina de Cabo de Palos – Islas Hormigas (Spagna)
  • Area Marina Protetta "Penisola del Sinis – Isola di Mal di Ventre" (Italia)
Sono aree marine che si diversificano, in termini di rilevanza, per le attività turistiche e la pesca professionale artigianale ma che entrambe generano un impatto ambientale non trascurabile.

Le fasi del progetto prevedono:

  • raccolta di informazioni sulla pesca ed il turismo con l'unione delle tre esperienze di gestione
  • un'indagine sulla pressione esercitata da pesca, turismo e diporto sugli ecosistemi e le specie principali
  • testare l'efficacia di misure specifiche da applicare ai regolamenti delle tre aree marine protette con la proposta finale di queste misure per l'attuazione in altre AMP del Mediterraneo
  • promozione di codici di buone pratiche e diffusione dei risultati del progetto 

I partner principali del progetto sono:

  • Ufficio Ambiente della Corsica, Riserva Naturale di Bocche di Bonifacio, Francia
  • Comune di Cabras, Area Marina Protetta "Penisola del Sinis - Isola di Mal di Ventre"
  • Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto per l'Ambiente Marino costiero 
  • Fondazione IMC (International Marine Centre) ONLUS - BMI Ecosistemi costieri
  • Università di Murcia, Spagna 

Attività svolte:

  • monitoraggi sulla fauna ittica per quantificare gli effetti della protezione sugli habitat e sul comportamento dei pesci
  • monitoraggi sulle popolazioni del riccio di mare (Paracentrotus lividus) con lo scopo di valutare la sostenibilità della pesca del riccio e programmare il prelievo per le successive stagioni
  • indagini per valutare gli effetti della nautica da diporto sulle praterie di Posidonia oceanica e sui popolamenti di Pinna nobilis, specie tutelate dalla convenzione di Barcellona del 1995 e dalla Direttiva Habitat (92/43/CEE), entrambe potenzialmente sensibili all'impatto meccanico dovuto agli ancoraggi

Durata e finanziamenti del progetto:

Il programma ha la durata di 2 anni ed è finanziato dall'Unione Europea per un costo finale di circa € 900.000. 



Stampa la pagina Stampa la pagina    |    Stampa la pagina Invia a un amico    |    Condividi sui tuoi social network: Facebook Twitter Buzz Del.icio.us Digg Google Ok Notizie Stumbleupon Yahoo MyWeb
                                              

      
          
                               
        
        
        

@ Area Marina Protetta "Penisola del Sinis - Isola di Mal di Ventre"
Corso Italia, 108 Cabras (OR) ITALY  telefono 0783/391097  fax 0783/399493  e-mail info.ampsinis@comune.cabras.or.it

Tutti i diritti riservati Credits: Jservice srl realizzazione Siti Web