Home >

Da Mari Ermi a Porto Suedda

Da questo tratto di litorale in poi avviene il graduale passaggio dalla costa bassa sabbiosa a quella rocciosa, che prosegue e culmina con le falesie di "Su Tingiosu". Il tratto è caratterizzato dalla sabbia quarzosa tipica del Sinis settentrionale di Cabras, che rappresenta il prodotto dell'erosione nel tempo della vicina Isola di Mal di Ventre.

A pochi metri dalla battigia, verso il mare, avviene il passaggio fra le candide sabbie sommerse e il fondale roccioso. E' una tavolozza di colori dalle verdi tonalità che virano verso l'azzurro per la presenza della Posidonia oceanica che colonizza gli accumuli sabbiosi.
Dietro il bianco campo dunale, che si estende da Mari Ermi fino a porto "Suedda", ove la sabbia è più fina, gli stagni retrodunali di "Mari Ermi" delimitano il litorale vero e proprio dall'entroterra; essi sono tra gli habitat più caratteristici di tutta la fascia costiera.

Spiaggia di Mari Ermi © B. Paliaga
Stampa la pagina Stampa la pagina    |    Stampa la pagina Invia a un amico    |    Condividi sui tuoi social network: Facebook Twitter Buzz Del.icio.us Digg Google Ok Notizie Stumbleupon Yahoo MyWeb
                                              

      
          
                               
        
        
        

@ Area Marina Protetta "Penisola del Sinis - Isola di Mal di Ventre"
Corso Italia, 108 Cabras (OR) ITALY  telefono 0783/391097  fax 0783/399493  e-mail info.ampsinis@comune.cabras.or.it

Tutti i diritti riservati Credits: Jservice srl realizzazione Siti Web