Home >

San Giovanni

Nel litorale compreso tra San Giovanni, Tharros, Capo San Marco e Mare Morto, si riconoscono i segni della movimentata storia naturale e dell'intensa storia dell'uomo: sicuramente una delle zone più rappresentative dell'Area Marina Protetta dove non è difficile capire che il mare è stato il principale protagonista. 

Nei fondali dell'antistante Mare di Sardegna, spesso mosso dell'intenso vento di Maestrale da nord-ovest, il paesaggio sottomarino acquista colori chiari per la presenza di sabbie quarzose miste a quelle biogeniche, o colori più scuri per la predominanza di rocce ricche di inclusioni conchigliari risalenti a centinaia di milioni di anni fa. Le zone sabbiose, quelle chiare, pur essendo frequentate da pesci, molluschi, vengono spesso rimaneggiate dal mare che frange sottocosta e dalle correnti che determinano differenze stagionali anche nella distribuzione naturale delle sabbie che formano le spiagge. Nei fondali sabbiosi i popolamenti vegetali ed animali sono stagionali e instabili, al contrario delle zone rocciose dove i popolamenti (soprattutto algali) sono più stabili ed idonei per una ricca fauna marina.

Mareggiata nella spiaggia di San Giovanni © AMP Spiaggia di san Giovanni © AMP
Stampa la pagina Stampa la pagina    |    Stampa la pagina Invia a un amico    |    Condividi sui tuoi social network: Facebook Twitter Buzz Del.icio.us Digg Google Ok Notizie Stumbleupon Yahoo MyWeb
                                              

      
          
                               
        
        
        

@ Area Marina Protetta "Penisola del Sinis - Isola di Mal di Ventre"
Corso Italia, 108 Cabras (OR) ITALY  telefono 0783/391097  fax 0783/399493  e-mail info.ampsinis@comune.cabras.or.it

Tutti i diritti riservati Credits: Jservice srl realizzazione Siti Web