Home >

Si è tenuto, presso il Centro Polivalente di Cabras, il convegno “Il Turismo a Cabras: nuove opportunità di sviluppo”.
L’evento ha visto la partecipazione del sindaco Cristiano Carrus, dell’Assessore al Turismo Antonello Manca, del direttore dell’Area Marina Protetta “Penisola del Sinis – Isola di Mal di Ventre” Lorenzo Mascia, di Massimo Uras collaboratore dell’Amp ed esperto in Sistemi di Gestione Ambientale, di Carlo Picconi Presidente del Comitato di Coordinamento del Sistema “Sardegna Costa del Sinis” e di Pierpaolo Porcu istruttore esperto di diving.
Durante il convegno sono stati analizzati i diversi aspetti legati alle nuove possibilità di sviluppo turistico del territorio cabrarese. L’intervento di Carlo Picconi ha portato l’attenzione sulla costituzione del Sistema Turistico Locale denominato “Sardegna - Costa del Sinis” e sui vantaggi derivanti dalla cooperazione fra gli operatori locali. La promozione del marchio dovrà incentivare i flussi turistici stagionali ed annuali, puntando ad una maggiore notorietà turistica dell’intera area.
Illustrando le varie attività legate alle immersioni nelle acque dell’Area Marina Protetta, al diving, allo snorkeling, Pierpaolo Porcu ha posto in luce le peculiarità dei fondali marini, ricchezze ineguagliabili che offrono ampie possibilità di sviluppo per le bellezze che celano.
Il punto di incontro fra strutture ricettive e servizi al turista, è stata la presentazione del sito del sistema “Sardegna - Costa del Sinis”. Massimo Uras ha infatti mostrato e spiegato ai presenti il sito www.costadelsinis.it , dando risalto alle scelte innovative e alle nuove proposte pensate per valorizzare e promuovere l’offerta turistica locale. Nel concreto, sono stati illustrati modelli di vacanza e pacchetti turistici basati sul turismo sensoriale.
Le offerte previste sono: SENSE experiences, esperienze che coinvolgono la percezione sensoriale, FEEL experiences, esperienze che coinvolgono i sentimenti e le emozioni, THINK experiences, esperienze creative e cognitive razionali, ACT experiences, esperienze che coinvolgono la fisicità e RELATE experiences, esperienze risultanti dal porsi in relazione con altre persone. Questa scelta di puntare sulle nuove frontiere del turismo, non più inteso solo come viaggio e/o vacanza esclusivamente dedicata al relax, rappresenta di fatto un’efficace ed importante operazione di marketing territoriale, capace di generare un flusso turistico costante e non concentrato nel solo periodo estivo.
Il collaboratore dell’Amp ha poi presentato la nuova guida all’ospitalità 2010, che raccoglie tutte le informazioni sulle strutture ricettive aderenti al Sistema e quelle che possono essere notizie utili al turista alla scoperta del territorio del Sinis.
Di seguito, l’intervento del dott. Mascia, ha evidenziato le ultime novità riguardanti l’Amp. Il direttore ha presentato il progetto Sinislow – bici. Una pedalata nell’Area Marina Protetta “Penisola del Sinis – Isola di Mal di Ventre”. Il progetto è stato realizzato secondo i canoni del turismo sostenibile e pensato per specializzare l’offerta di ospitalità verso gli amanti della bicicletta e per incentivare attività a basso impatto ambientale. I 6 percorsi ciclabili, adatti sia ad adulti che a bambini, non presentano livelli di difficoltà particolarmente elevati, ma hanno come obiettivo principale quello di approfondire la conoscenza della penisola del Sinis, evidenziandone le sue peculiarità.
Sei i percorsi: “L’AMP e la Sua Storia”, per apprezzare tutto ciò che nella penisola è oggi testimonianza dei tempi passati, “Immersi nel verde” per scoprire le ricchezze naturali uniche nell’oasi di Seu, “Attraverso le Spiagge di Quarzo” per far apprezzare una delle attrattive, forse la più famosa del territorio, ossia le sue coste, “Alla scoperta del faro” per far ammirare la bellezza del promontorio di San Giovanni di Sinis, “La laguna di Mistras e i fenicotteri” e “Sulle rive dello stagno” due percorsi che, snodandosi lungo le zone umide di Cabras, fanno scoprire specie floro-faunistiche di rilevante importanza dal punto di vista naturalistico.
Lorenzo Mascia ha anche presentato il nuovo sito dell’Area Marina Protetta, rivisto sia dal punto di vista grafico che da quello dei contenuti. Difatti, sono state aggiunte sezioni dedicate alla cartografia, alla ricerca, allo shopping e alle attività che si potranno svolgere all’interno dell’Amp, il tutto regolato dal nuovo disciplinare. Il sito è stato reso più facile e intuitivo nella consultazione, pensando anche a coloro che, inesperti, tentano di capire cosa sia un’Area Marina Protetta, di cosa si occupa e quali servizi può offrire.
Infine, sono stati introdotti “I quaderni dell’Area Marina Protetta”, nati per promuovere il patrimonio di Cabras e le attività di tutela e valorizzazione dell’Amp. La collana rappresenta un’importante opera editoriale e culturale destinata ad essere arricchita nel tempo di ulteriori volumi tematici.
Le conclusioni di questa serata dedicata a Cabras e alle iniziative promosse per la promozione del territorio, sono state affidate al sindaco Cristiano Carrus, che si è detto fiducioso e intenzionato a seguire il percorso intrapreso supportato dall’approvazione espressa dai suoi concittadini.
Stampa la pagina Stampa la pagina    |    Stampa la pagina Invia a un amico    |    Condividi sui tuoi social network: Facebook Twitter Buzz Del.icio.us Digg Google Ok Notizie Stumbleupon Yahoo MyWeb
                                              

      
          
                               
        
        
        

@ Area Marina Protetta "Penisola del Sinis - Isola di Mal di Ventre"
Corso Italia, 108 Cabras (OR) ITALY  telefono 0783/391097  fax 0783/399493  e-mail info.ampsinis@comune.cabras.or.it

Tutti i diritti riservati Credits: Jservice srl realizzazione Siti Web